Non provate a chiamarli zingari...
- 12/04/2014
E' la nuova moda del momento: vengono arrestati, rimessi immediatamente in libertà e per festeggiare scattano e postano selfie con i pollici alzati in segno di vittoria. Ragazzini di etnia Rom che irridono le nostre Forze dell'Ordine e, con esse, tutta la società italiana. Il disagio sociale cresce sempre più ogni volta che ci scopriamo impotenti: le nostre stesse leggi non sono in grado di tutelarci di fronte ai loro piccoli ma irritanti atti di delinquenza. E' ora che si prenda coscienza che esiste in Italia una questione Rom, sulla quale le Istituzioni sono tenute a dare risposte ai cittadini italiani che pagano le tasse. Un Governo che osserva il fenomeno con distacco e da lontano, con il sorriso d'ordinanza plastificato e falso come un moneta da 3 euro, non solo non ci rappresenta, ma non si capisce nemmeno se pecchi più di negligenza o di malafede. La parola zingaro (pur nobilissima perché è attestata nella lingua italiana già nel '400 e vanta una storia etimologica tra le più interessanti, e forse un giorno ve la racconteremo), è ormai messa al bando come "offensiva, razzista e xenofoba". Per i ben pensanti radical chic è meglio definirli "nomadi": sicuramente, tra non molto, anche uno dei dizionari più importanti della lingua italiana diventerà il "Nomadelli", in nome di quella insana propaganda finto-buonista che preferisce rinunciare alla nostra cultura in nome di una integrazione che loro, storicamente, non hanno mai cercato. La notizia di oggi arriva da Vicenza. Per chi volesse saperne di più, ecco il link: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ladri-rom-arrestati-e-rilasciati-sfottono-polizia-foto-1244691.html




ARGOMENTI TRATTATI

zingari rom polizia sfregio selfie
Notizie
La sensazione di caos, approssimazione, incuria e degrado in cui versa Roma, anche nei suoi luoghi più rappresentativi, mi piace. Eh già! Pensateci: i clandestini (quei ragazzotti alti e ben pasciuti che non fuggono... leggi tutto
Per chi, come me, ha vissuto per tanti anni la politica dall'interno, vedendone letteralmente di tutti i colori, respirandone i profumi leggeri ed inebrianti e sperimentandone tutte le amarezze necessarie ed inevitabili,... leggi tutto
Newsletter